Tag Archives: virilità

Fregate da una pillola

30 Oct

Ebbene sì care compagne di pillola…abbiamo sempre pensato che le nostre scelte sbagliate nel campo del sesso fossero frutto di traumi infantili, complessi vari, insicurezze o semplicemente una spaventosa sfiga. Ma grazie a una ricerca della prestigiosa  Royal Society, l’accademia nazionale inglese delle scienze, possiamo scrollarci di dosso ogni senso di colpa e smettere di autocommiserarci…almeno noi che abbiamo l’alibi della pillola anticoncezionale! Infatti secondo lo studio sarebbe proprio la contraccezione orale a modificare la naturale propensione verso uno o l’altro candidato a ricevere il nostro frutto proibito.
Le nostre preferenze rispetto a un partner in realtà cambiano a seconda dei nostri livelli ormonali: nei periodi non fertili siamo più attratte da uomini premurosi, affidabili e che risultano degli ottimi candidati ad essere i padri dei nostri figli, ma che magari non sono proprio dei tori a letto; quando invece siamo fertili, e quindi infoiate come delle pantere in calore, le attenzioni e l’affidabilità possono anche andare a quel paese e la scelta ricade su uomini virili, fisicamente attraenti e prestanti. La contraccezione orale non fa altro che appiattire questi livelli ormonali rendendoli quasi sempre più vicini al periodo non fertile.
E noi povere stupide che ci rimpinziamo di ormoni e ci facciamo venire la cellulite pure nelle orecchie sottostiamo anche a questi giochetti chimici crudeli che ci faranno scegliere un partner sensibile come un orsetto del cuore ma con prestazioni non soddisfacenti. Bella fregatura!
Ma non disperate compagne, non ci sono solo  brutte notizie. La ricerca ha rivelato infatti che esiste anche un effetto “positivo”: le donne che assumono la pillola tendono ad avere relazioni più durature e sono meno propense a separarsi da quei winnie the pooh che si sono scelte grazie a quel rullo compressore che appiattisce i loro livelli ormonali!….ma quanto siamo fortunate?!

http://rspb.royalsocietypublishing.org/content/early/2011/10/10/rspb.2011.1647

Advertisements

Un angelo senza veli

21 Oct

Grande curiosità e innegabile genialità hanno portato Leonardo da Vinci a spaziare praticamente in ogni campo del sapere umano del suo tempo. Pochi, tuttavia, conoscono il lato più scabroso dell’artista. È l’inizio del 1500 quando il maestro disegna una figura angelica con l’organo sessuale maschile in erezione. “L’Angelo incarnato” ha il volto di un giovinetto languido, dal seno e dalla capigliatura femminili che con un sorriso beffardo e compiacente ostenta la sua virilità. Nella sua ambiguità anatomica e morale c’è tutta l’essenza dell’umanità. Una bellezza inequivocabilmente sensuale ed erotica legata ad una spiritualità palpabile. Un essere perfetto poiché completo: maschile e femminile, partecipe della totalità divina ma ricco della fecondità dei due sessi.  I dettagli piccanti non sono, però, finiti. Nell’adolescente ritratto da Leonardo è stata riconosciuta l’effige del suo allievo, e forse anche suo amante, Gian Giacomo Caprotti detto Salai. Per chi volesse vedere  con i propri occhi, l’opera sarà esposta fino all’8 gennaio 2012 al Museo Cantonale d’Arte di Lugano.

http://www.tio.ch/Agenda/News/652469/L-Angelo-erotico-di-Leonardo-arriva-in-citta

%d bloggers like this: