Archive | sex RSS feed for this section

L’altra faccia di Playboy

2 Mar

Ospitiamo oggi il primo post scritto da una cara amica blogger relativo al giornale della sessualità per eccellenza: Playboy. Una lettura  che è stata una scoperta e che ha spazzato via preconcetti e brutte idee sul giornale ed il suo pubblico. Buona lettura

copertina playboy febbraio Milo Manara

Più lo leggo, più mi piace.

Ha il sapore di un periodico attento alle tendenze sociali, con un’idea ben precisa sulla differenza tra l’estetica e l’apparire.
L’avevo comprato solo perchè a febbraio il numero era dedicato a Milo Manara, del quale volevo qualcosa da conservare e riguardare. Ed ho scoperto chePlayboy non è il periodico che mi aspettavo, perchè da profana del genere ne avevo una visione che adesso posso definire piena di preconcetti.

Per leggere il resto dell’articolo clicca su

L’altra faccia di Playboy.

Advertisements

Un cartoon per la lotta all’ AIDS

17 Feb

AIDES l’associazione francese per la lotta all’AIDS ha creato, l’anno scorso, un micro-cartoon che ha per protagonista Smutley, un gatto che fa sesso non protetto con ogni tipo di animale.

Il video è divertentissimo ed ironico ma il finale invita a riflette. Buona visione

 

Per una erezione “quasi” permanente meglio un tatuaggio che il viagra.

11 Jan

Di sicuro il suo scopo non era quello di procurarsi una erezione perpetua ma piuttosto compiacere la sua  fidanzata con un regalo indelebile. Un ragazzo di 21 anni iraniano ha deciso, infatti, di farsi tatuare il gioiello di famiglia con l’iniziale del nome della fidanzata (M) ed una frase “borow be salaamat” che in farsi significa presso a poco “buona fortuna con i tuoi viaggi”.

Di fortuna ne ha avuta poco visto che l’eccessiva penetrazione dell’ago nel pene ha creato una fistola arteriovenosa, ovvero una connessione tra due vasi sanguigni normalmente non legati tra loro provocando probabilmente un embolo, dolori e conseguente priapismo. La vicenda è stata riportata dall’eminente Journal of sexual Medicine come il primo caso documentato di priapismo non ischemico a seguito di un tatuaggio sul pene. Le conseguenze per il povero ragazzo sono state una condizione di semi erezione durata ben 3 mesi.

Il giovanotto è stato sottoposto in un primo tempo ad una operazione per elimare eventuali emboli che però non ha avuto successo, ha deciso quindi di non sottoporsi ad ulteriori interventi ed aspettare che la natura ritorni a fare ilsuo corso.

A parte le domande di ordine medico che il caso del ragazzo iraniano solleva, non possiamo che chiederci con quale sconforto la sua amata abbia accolto la notizia. In questo caso la bandiera si è fermata letteralmente a mezz’asta. Speriamo che possa riprendere a breve i suoi viaggi e le sue esplorazioni sessuali così come il suo tatuaggio suggeriva.

Leggi altri post su www.exsess.wordpress.com

Tanti auguri a Le Journal du Hard

9 Jan
Il sette gennaio scorso ha compiuto i venti anni di attività una delle trasmissioni televisive che ha fatto uscire la pornografia dal ghetto della vergogna, donandogli un posto in terza serata sulla tv a pagamento francese Canal +.
Le Journal du Hard, andato in onda per la prima volta nel lontano 1991, è una trasmissione senza corrispettivi nel palinsesto televisivo mondiale. E’ glamour, ritmato e soprattuto molto ironico. Per capirci, in Italia avevamo Colpo Grosso, in Francia Le journal du Hard. Tra i due niente di paragonabile: il primo era una specie di ruota della fortuna corredato da strip delle ragazze Cin Cin, il secondo una trasmissione mensile che faceva e fa tuttora approfondimento ironico sulla pornografia prima di lasciare spazio ai film veri e propri.
“L’idea era di fare una parodia de Le Journal du Cinema – ha dichiarato Philippe Vandel presentatore della prima edizione del programma. Volevo sapere esattamente quanti film avesse interpretato Tabata Cash (attrice porno francese che ha interpretato più di 50 film n.d.r) con la stessa precisione che per Cathrine Deneuve; parlare delle attrici dei film X come si fa delle attrici di Hollywood”.
Da pochi anni la conduzione del programma è passata in mano ad una giovanissima e molto sexy attrice: Donia Eden (appena 21 anni) che in pose ammiccanti e con grande senso dell’ironia incontra porno attrici e porno attori comportandosi con loro con la stessa professionalità che si avrebbe nell’intervistare Meryl Streep.
E proprio per questo forse l’effetto è spesso comico.
Per il suo compleanno Le Journal du Hard ha realizzato una puntata particolare dedicata soprattutto alle donne e a quel filone della pornografia realizzato da registe femmine per un pubblico femminile. Otre all’immancabile Hard News, spezzone giornalistico in cui vengono riproposte le notizie più importanti relative alla pornografia, sono stati dunque presentati alcuni estratti della serie Xfemmes , cortometraggi hard realizzati da alcune registe tra cui Mélanie Laurent – conosciuta anche in Italia per la sua interpretazione in Bastardi senza gloria di Tarantino – i film della famosa regista Erika Lust nonchè alcuni video vintage come quello realizzato da Patty Rhodes.
Il nostro augurio per i prossimi venti anni? Continuate così!!!
sito ufficiale de Le Journal du Hard: http://journalduhard.blog.canalplus.fr/

Abbecedario del sesso che piace alle donne. Vol. II

18 Nov

Riprendiamo la nostra versione dell’abbecedario dalla lettera F. Per le lettere precedenti cliccate qui 

https://exsess.wordpress.com/2011/11/03/abbecedario-del-sesso-che-piace-alle-donne-vol-i-bondage-clitoride-cowgirl-vaquera-shibari/

F come Fellatio

Benché il nome provenga da una lingua morta, l’antichissima l’arte orale risulta essere una pratica sempre verde. Apprezzata e amata ad ogni latitudine dal sesso forte, è ormai osteggiata apertamente solo da uno sparuto gruppo di donne. Assurta a pratica d’eccellenza nei bordelli ottocenteschi, sta da alcuni anni perdendo quota nell’indice di gradimento dei maschietti, sostituita dal sesso che comincia con la prima lettera dell’alfabeto.

G come Punto G

Creatura mitologica nascosta negli antri più intimi della sessualità femminile. Che sia essa un prolugamento interno della clitoride o un innervazione di una specifica area interna del sesso è il simbolo del mistero inesplorato che ogni donna serba dentro di sè.

I come Immaginazione

Una cena a lume di candela, del buon vino frizzante e una passeggiata sul molo condita da baci appassionati e mani furtive sotto i vestiti, coperti dal buio. L’immaginazione potrà essere la vostra migliore amica per riscaldare serate solitarie o incontri non particolarmenti vivaci.

L come Lingerie

Di raso o pizzo, trasparente o coprente, raffinata o goliardica. Non ha importanza. E’ il suo essere nascosta che la rende così seducente. Il suo apparire, a volte improvviso, sotto il tessuto dei vestiti o dallo spacco di una gonna produce in chi osserva la sensazione di scoprire un segreto. Ecco perchè non dovrebbe mai essere volgarmente esposta. Al momento giusto non si avrà neanche il tempo di esibirla fieramente che, come per magia, vi verrà tolta.

M come Masturbazione

L’apologia del piacere personale. L’arte del darsi piacere da soli. Il mezzo liberatorio a portata di “mano”. Da sole o in compagnia, in periodi di crisi o semplicemente per riscaldare l’atmosfera, la tecnica della manipolazione intima assicura risultati sempre sorprendenti e soprattutto soddisfacenti, con un unico effetto collaterale: una volta scoperto come riuscire a fare bene da sole si diventerà molto più esigenti nei confronti del partner.

%d bloggers like this: